Marketing finanziario: 8 grandi trend che stanno rimodellando il settore

Marketing Finanziario

Per decenni il marketing finanziario ha seguito schemi precisi fatti di brochure, qualche pubblicità stampata ed un paio di promozioni all’anno. Con la rivoluzione digitale in pieno atto tuttavia, anche il mondo della finanza è destinato ad evolversi. Oggi il marketing ha spostato tutta la sua attenzione sui social media, prediligendo interazioni digitali con i consumatori e la condivisione di esperienze.

È tempo che anche banche ed istituti di credito accolgano al loro interno questi cambiamenti radicali, usando in modo saggio una strategia digitale innovativa su tutti i canali a loro disposizione.

8 grandi trend  del marketing finanziario per il 2016

1. Un Rinnovato Rispetto per il Digitale

Storicamente, gli istituti finanziari hanno sempre avuto una scarsa considerazione dei mezzi di marketing, investendoci poco ed aspettandosi ancora meno in cambio. Negli ultimi anni, anche le banche ed istituti di credito hanno capito quanto efficace possa essere la presenza online del proprio brand, soprattuto su mobile, arrivando in alcuni casi a raddoppiare o triplicare addirittura le vendite.
Il 2015 è stato un anno decisivo nell’evoluzione della comunicazione finanziaria online: l’ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO), la produzione di contenuti informativi, l’utilizzo di Landing Page ed A/B test sono solo alcuni dei mezzi digitali utilizzati dalle banche per aumentare i profitti. Il loro utilizzo e la loro efficacia sono destinati ad aumentare ancora di più negli anni a seguire.  

2. Generazione di Lead

In un mondo in cui il “tasso di coversione” regna sovrano, anche le istituzioni finanziarie hanno imparato a governare la lezione del “do ut des”, chiedendo un’azione da parte del cliente: dall’iscrizione alla newsletter, alla compilazione di form per la soddisfazione del cliente, all'iscrizione per la partecipazione ad un Webinar.
Chi fa digital marketing conosce bene l’importanza delle “call to action” anche in ambito finanziario. Una delle metriche che ha assunto più importanza negli ultimi anni è senz’altro il CTL, o “cost per lead”, che sottolinea come le banche stiano spostando l’obiettivo dal fare semplice promozione a creare una base reale di potenziali clienti. 

3. Storie e Personalità

Similarmente a quanto accadde negli anni ’50, dal 2014 il settore bancario ha visto una rinascita dello Storytelling come efficace arma di comunicazione. In passato le banche hanno raccontato storie che vanno dalla vita di ricchi imprenditori, a quella di giovani coppie che cercano casa. Narrare una storia genera emozioni nell’ascoltatore, e saper sfruttare queste emozioni per legare il pubblico al proprio brand è un’arte che ogni marketer dovrebbe conoscere.
Utilizzando una strategia omnicanale è possibile amplificare l’effetto dello Storytelling, spargendo piccoli frammenti di storia su ogni canale a disposizione. Oltre ad incentivare l’utilizzo di tutte le piattaforme, questa strategia è un’ottima occasione per far risaltare la personalità del proprio marchio. Mettere in primo piano i volti dello staff e raccontare le loro storie è un ottimo modo per aumentare trasparenza ed autenticità percepita.
Un ottimo esempio di storytelling specifico per ogni canale è stato quello di Deutsche Bank Italia: leggi qui.
  

4. Personalizzazione

Per anni le organizzazioni bancarie hanno utilizzato campagne di marketing sparando nel mucchio, senza uno studio approfondito del proprio target, affidandosi più al proprio buon senso piuttosto che su dati reali, che oggi possiedono in abbondanza, e senza saper monitorare e valutare i risultati con efficienza.
I moderni strumenti digitali di analisi ci offrono la possibilità di conoscere intimamente il nostro pubblico. Oltre ad età e fascia di reddito quindi, oggi è possibile sapere anche hobby, stile di vita, livello di educazione, professione e brand preferiti del nostro target, portando la personalizzazione delle campagne di marketing ad un livello superiore. Nel 2015 un approccio di tipo personalizzato alle campagne di marketing finanziario ha riportato un aumento di efficacia che va dal 10% al 30%, e con le tecnologie e gli strumenti digitali che migliorano ogni anno, questi numeri non potranno fare altro che aumentare di conseguenza.  

5. A colpo d’occhio

Nell’universo digitale, immagini e video hanno largamente superato la produzione scritta come mezzo di comunicazione più efficace. In una società dove la soglia dell’attenzione si abbassa sempre di più, saper cogliere l’interesse del pubblico nel minor tempo possibile è oggigiorno la priorità assoluta. Oltre a questo, l’impatto visivo offre anche il vantaggio di riuscire a trasmettere emozioni in modo molto più efficiente rispetto ad un testo scritto; anche qui ritorniamo quindi all’importanza fondamentale delle emozioni e dello storytelling nella vendita.
I social network oggi sono ormai popolati da immagini e video, piattaforme come SnapChat, Instagram, Periscope, Facebook Live Streaming, interamente basate sull'audio e il visuale, si stanno diffondendo a macchia d'olio. Saper sfruttare queste opportunità per ottenere il massimo dalle proprie campagne di marketing finanziario è fondamentale, come fondamentale è integrare tutto ciò anche su mobile.  

Snapchat Bank of Ireland

Per esempio, Bank of Ireland ha adottato Snapchat per promuovere il suo programma di reward per studenti "FeelFree". La banca ha dichiarato che utilizzerà il canale per offrire ingressi al backstage di eventi sponsorizzati di sport, moda e tecnologia .  Laura Lynch, capo della sezione giovani della banca, dice: "Non vediamo l' ora di utilizzare il nostro nuovo canale Snapchat per comunicare con i nostri clienti studenti: condividere con loro suggerimenti utili su una serie di argomenti e dare loro l'accesso ai dietro le quinte".

Per un ulteriore approfondimento leggi "Nuove Strategie di Marketing da Adottare Oggi Stesso".

 

6. Creazione di Contenuti

Content is King” disse Bill Gates 20 anni fa… E ad oggi, questa citazione è più vera che mai. Che si tratti di previsioni sull’andamento economico, informazioni sul mondo immobiliare, guide sulla gestione del rischio o sulla gestione finanziaria di un business, produrre contenuto interessante darà visibilità al vostro business, aumentando il traffico sui canali prescelti nonché il livello di engagement del vostro pubblico.  

7. Rapidi ed Ovunque

In una società frenetica come la nostra, governata dalla dinamicità e da tempi sempre più stretti, offrire servizi rapidi ed accessibili ovunque è alla base di qualsiasi strategia di prodotto. Negli anni a venire, il mobile occuperà un ruolo sempre più importante anche nel settore banking. Investire risorse nello sviluppo di applicazioni efficienti che permettano l’accesso rapido a tutti i servizi tramite Smartphone sarà quindi basilare.  

8. Semplice è Meglio

Il marketing di oggi, sia in generale che nello specifico settore del banking, volge sempre più verso la chiarezza e semplicità del messaggio offerto. Più il messaggio sarà immediato e comprensibile al pubblico, più efficace risulterà la comunicazione.
Fineco ad esempio ha addirittura fatto della semplicità il suo slogan, vincendo nel 2015 il premio come banca più consigliata al mondo (tramite passaparola). Soffocare il consumatore di cifre e termini tecnici è ormai un modo inefficace di comunicare. Se si vuole conquistare l’attenzione, bisogna andare dritti al punto, coinvolgendo il pubblico in un esperienza multicanale dall’interfaccia semplice ed intuitiva.

Fineco Advertising 

Con il mondo della comunicazione che grazie ad internet si evolve ogni giorno, rimanere indietro quando tutto il resto va avanti significa andare incontro a morte certa. Ad oggi, ancora poche istituzioni finanziarie sembrano dare al marketing il rispetto e l’importanza che merita.

Nell’era digitale i mezzi di marketing sono diventati estremamente efficienti e personalizzabili secondo le diverse basi di utenti, ci permettono di essere presenti ovunque e rapidamente tramite Smartphone ed è possibile inoltre quantificare in modo preciso il ROI, il ritorno dell'investimento, di ciascuna campagna con strumenti di Analytics.

Seguire questi trend aiuterà banche ed istituzioni finanziarie a restare al passo coi tempi rafforzando il proprio brand, aumentandone la visibilità e fidelizzando ulteriormente i clienti già presenti.  

 

Scarica la Guida del Marketing Finanziario

Desideri altri articoli come questi?
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti per mail quando desideri.