Esc Digital Engagement Agency
Entra in contatto con noi.

Social tips: 7 best practice per rendere efficace un canale Youtube

By Federico Fancinelli - 2 agosto 2017

Se vuoi aumentare il pubblico dei tuoi contenuti video, Youtube è sicuramente la scelta più spontanea da fare.

Nonostante negli ultimi mesi i video nativi di Facebook abbiano raggiunto i livelli massimi di popolarità e continuino ad aumentare giorno dopo giorno, ancora non minacciano il trono di Youtube come video social preferito.

Oltre a Facebook tuttavia, anche gli altri social stanno rispondendo alla tendenza del web a spostarsi verso i contenuti video, erodendo lentamente i margini di Youtube. A causa di questo, anche il gigante acquistato da Google è stato costretto ad evolversi, mutando da piattaforma dove poter caricare qualsiasi tipo di video ad una sorta di “pozzo senza fondo”, dove gli utenti vengono trascinati da un video all’altro perdendosi sempre più in profondità dentro a un torrente di contenuti.

Per sfruttare al meglio questi trend ed ottenere il massimo dal tuo canale di Youtube, ecco 7 best practice che ti aiuteranno in questa impresa.

1. Cura l’aspetto del tuo canale

La cura dell’immagine delle pagine Social è sempre uno dei punti più sottovalutati. Molti preferiscono dare precedenza ai contenuti, ma con un minimo investimento di tempo sulla home del canale, amplificherai notevolmente l’efficacia della tua pagina.

Per prima cosa scegli un’immagine di copertina adeguata ai contenuti del tuo canale, che rispecchi la personalità del tuo brand e che non sia frutto di una semplice ricerca su Google immagini.

Occupati poi di girare un video di presentazione, con lunghezza massima intorno al minuto, dove presenti il brand e sinteticamente spieghi ai visitatori l’offerta e lo scopo del tuo canale.

Non dimenticare di inserire il thumbnail del canale (l’immagine di anteprima). Di norma ti basterà usare il logo del tuo brand.

2. Organizza i contenuti in playlist

Come ti dicevo prima, Youtube oggi è diventato una piattaforma studiata per trascinare lo spettatore attraverso un flusso di contenuti senza sosta. Ovviamente ti conviene assicurarti che questo flusso sia composto il più possibile da tuoi contenuti. Il modo migliore per far rimanere l’utente sul tuo canale è creare playlist di contenuti correlati, in modo tale che una volta finito un video, Youtube suggerisca al visitatore di continuare a guardare la tua playlist.

3. Rimani ai livelli alti del Funnel

Youtube è un mezzo fenomenale per creare awareness, dandoti visibilità e facendo conoscere il tuo Brand al pubblico. Tuttavia non è l’ideale per convertire lead in clienti,  quindi il tuo focus deve rimanere sui livelli alti del funnel di acquisizione. Per le conversioni e le vendite dovrai invece sfruttare il traffico che Youtube e gli altri social porteranno sul tuo sito web o E-commerce.

4. Ottimizza i contenuti

Assicurati che, oltre ai video in sé, anche le caratteristiche accessorie siano ben curate:

  • Includi una descrizione esaustiva dei video, con link verso il tuo sito web. Se possibile includi anche i transcript integrali dei video: non dimentichiamoci che Youtube, come tutti i motori di ricerca, si basa ancora su parole e keyword.
  • Trova la lunghezza giusta. Anche se non c’è una vera e propria regola per stabilire la lunghezza migliore per i tuoi video, puoi sempre effettuare dei test per scoprirla. Carica video di contenuti simili ma di durate diverse e scopri quale format è recepito meglio dal tuo pubblico.
  • I thumbnails a volte sono più importanti del video stesso. Per ogni video crea una immagine che catturi l’attenzione e che faccia capire a colpo d’occhio il contenuto del video.Recenti studi indicano che includere il viso di una persona nell’anteprima possa aumentare le visite fino al 200%.
    • Includi le Call to Action, sia all’interno del video che nella descrizione.

5. Pubblica regolarmente

Stabilisci un calendario per pubblicare regolarmente i video. Il modo migliore per ottimizzare il SEO ed al contempo migliorare la User Experience e l’Engagement è di creare delle serie, pubblicando video sullo stesso tema regolarmente (ad esempio, un video sulla finanza ogni giovedì, un video sull’economia ogni martedì).

6. Comunica coi tuoi fan

Una delle cose più apprezzate dalla community di Youtube è il rapporto tra il canale e i suoi iscritti. Se come canale ti mostrerai attento ai feedback degli utenti, rispondendo ai commenti e magari includendo una sezione di dialogo dedicata all’interno dei video, allora il pubblico sarà ancora più invogliato a commentare, mettere i like e ad interagire col tuo canale.

Ti è anche utile sapere che alti livelli di engagement vengono premiati dagli algoritmi di Youtube, dandoti ulteriore visibilità e instaurando così un potente circolo virtuoso che col tempo porterà il tuo canale a vette sempre più alte.

7. Gestisci al meglio gli annunci pubblicitari

A differenza di Facebook ed altri social dove gli utenti si aspettano di accedere a tutti i contenuti senza interruzioni, su Youtube è socialmente accettato attendere qualche secondo per un annuncio.

A seconda del tipo di pubblico e di contenuti quindi, potete decidere di aggiungere un breve bumper o meno per ripagare in parte la spesa della campagna. Detto questo, se potete, evitate di aggiungere annunci soprattutto nei primi momenti di vita del canale dove ogni visualizzazione è determinante.

 

Youtube si riconferma anche quest’anno come miglior piattaforma sulla quale caricare i video per le tue campagne promozionali. Anche se la sua efficacia rimane limitata al portare visibilità e conoscenza del brand al pubblico, se unito ad una buona strategia di conversione sul tuo sito porterà risultati eccellenti.

 

 

Vuoi avere a tua disposizione tutte le best practice dei principali social network come Facebook e Linkedin? Allora scarica gratuitamente la nostra raccolta SOCIALTIPS!

Scarica Social Tips gratuitamente

 

Non dimenticare di condividere questo post!

Voglio ricevere gli articoli del blog tramite email