Esc Digital Engagement Agency
Entra in contatto con noi.

Social tips: 5 punti chiave per potenziare il tuo business grazie a Twitter

By Federico Fancinelli - 9 febbraio 2017

Socialtips_Twitter.jpg

Twitter è un social media unico nel suo genere. Nato nel 2006 come una piattaforma di microblogging, oggi, dopo dieci anni, si presenta come uno strumento molto più versatile e articolato. Fare marketing su Twitter è possibile e redditizio, l'importante è sapere quali strategie adottare.

Negli ultimi anni, Twitter ha riscontrato alcune evidenti difficoltà: senza dubbio, la più evidente è il numero degli utenti giornalieri (140 milioni), un dato che è stato superato sia da Instagram (300 milioni) che da Snapchat 150 milioni).

Perchè allora investire su Twitter?
Ecco alcune motivazioni.

Perchè funziona all'estero

È vero, in Italia stenta ancora a decollare, ma se ci si occupa di un business globale non se ne può fare a meno. Fuori dai confini nazionali, Twitter è esploso anni fa e continua ad essere attivamente popolato: se il vostro business guarda soprattutto all'estero, Twitter può rivelarsi una risorsa in più.

Perchè funziona per nicchie di interesse

Twitter conserva ancora parte della sua identità originaria: nato come piattaforma di microblogging, è ancora uno dei migliori luoghi dove poter documentarsi e discutere di argomenti specifici. Gli hashtag sono la chiave per tutto questo: agglomerano gruppi di interesse, nicchie di persone, e concentrano tutte le opinioni e le informazioni collegate ad un certo #argomento.

Perchè si adatta all'influencer marketing

Per i motivi spiegati sopra, si capisce il perchè Twitter sia perfetto anche per lo sviluppo di strategie di influencer marketing. Le opinioni degli utenti, cioè quello che gli utenti scrivono su un certo #argomento, diventano informazioni a disposizioni di tutto il pubblico di Twitter. La conseguenza ovvia è che i profili con numerosi followers sono strategici per le campagne marketing: un influencer con la sua opinione può cambiare le sorti di un prodotto.

Fatte queste premesse, buttarsi alla cieca ed aprire un account senza sapere bene cosa fare causerà più danni che resa. Per questo abbiamo pensato di stilare una lista dei 5 punti chiave da seguire per avere successo su Twitter.

1. Aumenta i tuoi followers in modo genuino

La tentazione di comprare followers è molto alta, soprattutto all’inizio quando i numeri saranno tutt’altro che incoraggianti. Non farti prendere dal panico, i followers arriveranno, ma devi seguire regole precise altrimenti finirai con l’avere una marea di seguaci fittizi ai quali in realtà non interessa nulla del tuo brand.

Comincia quindi col seguire i leader del settore. Aggiungi poi tutti contatti che hanno a che fare con il tuo business e comincia a partecipare alle discussioni in atto su questi canali. Comportandoti così, col tempo creerai una schiera di followers veramente interessati al tuo brand, che reagiranno in modo attivo ai contenuti che posterai aumentando genuinamente la tua visibilità.

Twitter_followers-1.png

2. Renditi visibile

La visibilità all’interno di Twitter è essenziale per il successo.
Ecco alcuni punti chiave da rispettare:

  • Scegli un nome semplice, intuitivo e che rispecchi l’identità del tuo brand

  • Ottimizza la tua descrizione. Deve risultare completa ma sintetica e non dimenticare di aggiungere gli hashtag più popolari del tuo settore

  • Usa uno strumento di Analytics per scoprire gli hashtag in tendenza nel tuo settore e inseriscili negli opportuni post

  • Metti i tuoi post migliori in evidenza con la funzione “pin tweet”

  • Assicurati che un accesso alla tua pagina Twitter sia presente su tutti gli altri Social che utilizzi ed anche sul tuo sito web.

Twitter_renditi visibile.png

3. Coltiva le relazioni coi followers

Come sugli altri Social, anche su Twitter devi dare priorità ai contenuti interessanti piuttosto che a quelli promozionali, in proporzione intorno all’ 80-20. Per quanto riguarda i post non promozionali, segui queste direttive:

  • Fai sondaggi interessanti. I sondaggi sono un tool nuovo ed interessante di Twitter che riscuote spesso un grande successo, oltre che fornirti informazioni sul tuo seguito

  • Tweetta gli eventi maggiori relativi al tuo settore

  • Tweetta riguardo ad eventi di tendenza anche al di fuori del tuo settore, cercando un modo organico per collegarlo al tuo brand (in modo non promozionale)

  • Tweetta ad almeno 3 persone al giorno. Aprire micro-conversazioni coi tuoi followers aumenterà notevolmente l’engagement nel tempo

  • Non annoiare i followers. Usa parole efficaci nella prima frase del tweet e inserisci una Call to Action quando possibile


Twitter_relazioni followers.png

4. Poniti degli obiettivi

Su Twitter, proprio come in ogni altra cosa, è fondamentale porsi degli obiettivi da raggiungere. Tuttavia decidere un obiettivo non è sufficiente, bisogna sapere quali sono gli obiettivi importanti ed in quanto tempo andrebbero realizzati.

Fermo restando che ogni impresa avrà obiettivi diversi a lungo andare, all’inizio le pagine di Twitter presentano tutte dei caratteri simili quindi è possibile dare qualche esempio di obiettivi efficaci e realistici da raggiungere. Ecco qualche esempio:

  • Ottieni 10 followers assidui.
    Come ho già detto sopra, il numero grezzo di followers è un indicatore fuorviante che spesso non rappresenta l’efficacia della tua pagina. Abituati a misurare i risultati in base ai followers che seguono ed interagiscono attivamente col tuo canale

  • Posta contenuti da 3 a 5 volte al giorno per un mese.
    Non limitarti però a postare contenuti e basta, perché la parte più importante del lavoro è quella di seguire attivamente le conversazioni che si creeranno.

  • Aumenta l’engagement di X volte.
    A seconda del tuo numero di followers, punta ad accrescere in maniera stabile nel tempo il numero di commenti, like e retweet dei tuoi post.

  • Mantieni costante l’aumento dei follower mensile.
    Scegli una percentuale di aumento che può essere compresa tra 5 e 50% a seconda dei casi e mantienila costante ogni mese

Una volta che avrai scelto gli obiettivi più opportuni per il tuo tipo di business, non ti resta che monitorare periodicamente l’andamento della pagina tramite strumenti di Analytics che puoi facilmente trovare sul web.

Twitter_obiettivi.png

5. Organizza il lavoro

Il modo più semplice per tenere alto il livello di engagement è di pianificare il lavoro.

Quando la tua pagina social comincerà ad ingranare le marce, diventerà quasi impossibile riuscire a gestirla senza l’aiuto di uno strumento di pianificazione.

Inizia facendo una checklist di tutto ciò che intendi fare col tuo account di Twitter, poi organizza il lavoro distribuendo i compiti su tutto l’arco della settimana. Infine, con l’aiuto di un software come Hootsuite o Buffer comincia ad inserire i dati per la prima settimana.

Al termine dei 7 giorni analizza i successi e gli insuccessi ottenuti, i punti di forza della pagina e quelli che vanno migliorati. Comincia poi ad organizzare il programma di post della settimana successiva tenendo a mente le modifiche suggerite dall’analisi.

Ricorda inoltre che Twitter comprende in sé una forte componente di real-time, ciò vuol dire che devi essere comunque pronto a postare contenuti fuori programma nel caso si verifichino eventi inaspettati, sia riguardanti il tuo settore che non.

 Con questa lista di best practice sarai in grado di cominciare a creare una solida base utenti sulla tua pagina Twitter, ma non fsmettere  mai di aggiornarti. Il settore dei Social Media è sempre in rapida evoluzione e stare al passo coi costanti cambiamenti è determinante per avere successo.

 

 

Vuoi avere a tua disposizione tutte le best practice dei principali social network come Facebook e Linkedin? Allora scarica gratuitamente la nostra raccolta SOCIALTIPS!

Scarica Social Tips gratuitamente

Non dimenticare di condividere questo post!

Voglio ricevere gli articoli del blog tramite email